ITA
ENG
Assemblage di stoffe ed oggetti in plastica su tela,firmato,titolato e datato sul retro, 1988, cm 50 x 50

Provenienza
Galleria Peccolo, Livorno

Esposizioni
- Musée Cartier Paris

Pubblicazioni
-Catalogo dell'esposizione al museo Cartier 'Homo Accessorius',Parigi Marzo 1998

Locke - Look (A 0041)

La sua prima mostra ha avuto luogo nel 1955 alla Galleria Fachetti a Parigi . In questo momento ha abbandonato la pittura a olio , che ha detto manca la flessibilità, e si rivolse a collage , incorporando le immagini di oggetti dal Manufrance catalogo. Nel 1957 espone alla Galerie du Haut Pave a Parigi, i suoi primi quadri di stracci e pieghettatura che annunciavano Nuovo Realismo . Nel novembre 1957, fu mandato a Algeria per 27 mesi, dove ha partecipato nel famoso 1958 contropiede e l'operazione "jumelles". Rilasciato nel 1960, ha incontrato Raymond Hains e Jacques Villeglé e ufficialmente entrato nel New Realist gruppo nel 1961, un anno dopo la sua fondazione ufficiale. Con pieghe, ha voluto rinnovare gli eccessi di tessuto, che ha detto "erano i guardiani del respiro dell'arte in Occidente, anche in periodi di declino. Infatti, quale sarebbe la vittoria di Samotracia senza il suo sottile cappotto bagnato che ha fatto è l'antenato delle auto compressi, l'ultima creazione che è stato ispirato da mia mancanza di mezzi finanziari ". Si è specializzato in stracci, biancheria intima femminile, che si trova in uno straccio chiamato Chatton. Questi panni, poi i tessuti giapponesi industriali, stavano invadendo i suoi laboratori a La Châtre e Rue Gambetta a Parigi. Le sue composizioni contenenti biancheria intima femminile - per esempio, "le Rose de la Vie", una miscela di prevalenza rosa mutandine, corsetti, reggiseni, reggicalze e giarrettiere - lo fecero essere censurato diverse volte. Nel 1961, ha trovato una nuova miniera: US Army teloni con i colori fluorescenti. Ha anche lavorato stracci dalla pubblicità giapponese e belga, nonché fogli di patchwork stoviglie di plastica. Nello stesso periodo, ha usato corazze e recinzioni metalliche che servivano a isolare i motori di aerei, segnati dal calore cangiante. Nel 1965, sviluppando le sue metafore militari, ha creato le "banane", fatte di filo piegato e colorato, che può essere fino a 8 metri di lunghezza e ricordare strisce decorazioni militari. Ha inventato l'effetto moiré dalla sovrapposizione di reti metalliche. Nel 1970, come era d'accordo con il mondo dell'arte parigino, Gerard Deschamps si trasferì a La Châtre, a casa dei suoi nonni. La sua attività creativa è in corso, come verrà di nuovo mostrato regolarmente dal 1978 in mostre e gallerie a Parigi e all'estero. Nel 1980, Deschamps ha dato la sua visione di una società del tempo libero, con i suoi abiti giocosi, fatta di assemblee di costumi da bagno , palloncini , skateboard e surf , che possono portare Pop Art alla mente. Nel 1990, ha creato colorati pallone da spiaggia miscele confezionati in reti, e poi, nel 2001, skateboards. Infine, ha presentato le sue Pneumostructures recenti, che sono le assemblee, o meno, di boe gonfiabili, materassi ad aria , o altri oggetti legati alla fantasia di un bambino.

One Artist Exibition :
1955: Galerie Fachetti, Parigi
1957: Galerie Colette Allendy, Parigi
1962: Galerie J di Parigi, Galerie Ursula Girardon, Parigi
1963: Galleria Appolinaire, Milano
1964: Galerie Firenze Houston Brown, Parigi
1965: Galerie Ad libidum, Anvers
1966: Galleria L'Elefante, Venise
1979: Galerie Dominique Marche, Chateauroux
1988: Galerie Le Gall Peyroulet, Parigi
1990: Galerie Le Gall Peyroulet, Parigi
1991: Galerie Le Gall Peyroulet, Parigi
1993: Galerie Der Spiegel, Colonia
1998: Fondation Cartier, Parigi
1998: Galerie de La Châtre, Parigi
2000: Galerie de La Châtre, Parigi
2002: Galleria Peccolo di Livorno
2002: Galerie de La Châtre, Parigi
2003: Musée de l'Hospice San Rocco, Issoudun
2004: Musée des Beaux-Arts de Dole
2005: Château d'Ars La Châtre, Musée des Beaux-Arts d'Orléans
2006: Le Safran Amiens
2007: Galerie de La Châtre, Parigi
2008: Musée des Arts Décoratifs di Parigi
2009: "Châteauroue", manifestazione d'art contemporain à Châteauroux
2009: "mostra personale" FIAC di Parigi Galerie Martine et Thibaul de La Châtre

Gerard* Deschamps